Cenni storici

Notizie storiche sulla Parrocchia di Desana

Desana, piccolo paese in provincia di Vercelli, è ad un'altitudine sul livello del mare di 132,91 m.
Le prime notizie sulla Parrocchia di Desana risalgono al 13 Ottobre del 1850, quando fa il suo ingresso parrocchiale Monsignor Pietro Rivarolo.
Dal 1863 al 1866 viene costruita la nuova Chiesa Parrocchiale, che viene inaugurata al culto nel 1867. Verrà poi consacrata il 28 Giugno 1868.
L'area per i fedeli è di 402 m. Il 4 Luglio 1869 viene inaugurato il maestoso organo, il cui autore è il Cavalier Luigi Lingiardi di Pavia.
Il 2 Novembre 1876 viene benedetto il nuovo cimitero in regione Beretta, opera dell'architetto Giuseppe Locarni.

L'entrata del cimitero


Dopo la morte di Mons. Rivarolo nel 1901, fa il suo solenne ingresso parrocchiale il Monsignor Pietro Tarchetti.
Durante questi anni le chiese desanesi vengono abbellite con numerose statue, ancora oggi presenti, come la statua di S.Antonio e
quella del Cristo che porta la Croce, che fu eseguita a Torino dalla ditta Moretti di Sala Luigi, oggi collocata nella Chiesa di S.Sebastiano.
Il 31 Maggio 1943, la ditta Roberto Mazzola di Valduggia asporta per ordine del Governo le campane: la prima e la quinta della Chiesa Parrocchiale,
le due più pesanti dell'Addolorata e di S.Sebastiano. Le sei campane furono inviate ad Amburgo per la fusione.
Il 4 Novembre 1945 venne celebrata una solenne festa per ringraziare Dio e la Vergine Addolorata per aver protetto Desana durante quattro incursioni aeree nemiche.
Per la solenne occasione, la Chiesa venne sfarzosamente addobbata e la Ditta Caligaris curò la pulizia della volta, delle pareti e delle finestre della Chiesa Parrocchiale.
Il 22 maggio 1949 venne inaugurato il campo sportivo della Parrocchia, oggi usato dai ragazzi dell'oratorio.

Il 1°Febbraio 1959 Don Antonio Venchi, proveniente dalla chiesa di S.Salvatore di Vercelli, diventa Viceparroco di Desana.
Nel Marzo del 1963, viene costituito il CAD (Circolo Amici di Desana), ancora oggi importante punto d'incontro per molti desanesi.
Il 27 Gennaio 1966 muore Mons. Pietro Tarchetti a 98 anni, dopo 65 anni di Ministero. Mons.Tarchetti è stato l'ultimo Prevosto nominato dal Patronatao di Casa Savoia,
precisamente da Vittorio Emanuele III. Caduta la Monarchia, il nuovo Parroco Don Antonio Venchi fu nominato direttamente dalla Santa Sede.
Il 28 Agosto 1966 ci fu l'ingresso parrocchiale di Don Antonio Venchi e per l'occasione venne inaugurato il pavimento della Chiesa, dalla Ditta Angelo Odone di Vercelli.
All'asilo di Desana furono presenti per svariati anni anche una piccola congragazione di Suore. Nel 1977 giunge a Desana la nuova Superiora Suor Luciana Fumagalli.
Nel 1981 la festa patronale di S.Pietro viene riportata alla data della vera ricorrenza. Infatti nel 1926 la festa fu sposta alla seconda Domenica di Agosto. Venne poi riportata a terra dalla Ditta Parlamento di Occhieppo Superiore. Nel Giungno del 1983 viene ricollocata.
Nel Settembre del 1983,le Suore cessano la loro attività, dopo 60 anni di collaborazione presso l'asilo.
Nel Marzo del 1985 iniziò l'ampliamento del cimitero e quattro anni più tardi il Comune installò un nuovo orologio elettrico sul Campanile.
Il 19 Marzo 1993 muore a Crescentino Suor Alessandra Pogliani che per più di 50 anni fu maestra d'asilo per tutti i Desanesi.
La salma è conservata nel cimitero di Cesano Maderno.
Nel Gennaio 1994 venne sciolto l'Ente morale Asilo Infantile di Desana che per quasi cento anni svolse un'opera benefica nei confronti dei bambini, soprattutto
con l'aiuto delle Suore di S.Antida. Ora l'Asilo è statale.
Nel Novembre 1998, sopraggiunse a Don Antonio Venchi,ormai anziano,Don Savino Casamassima, proveniente dalla Parrocchia di Palazzolo,
che fu Parroco di Desana fino al Gennaio del 2004. Venne poi nominato provvisoriamente Parroco,Monsignor Gianni Rossetti fino all'ingresso, il 12 Settembre 2004 di Don Gianmario Isacco.



Si ringrazia l'emerito Don Antonio Venchi per aver fornito il materiale.
Don Antonio Venchi



Torna alla pagina principale